Senza categoria

Ogni anno sempre più persone con disabilità in Europa

In Europa, il numero di persone con disabilità è in aumento. Un terzo dei cittadini europei ha una disabilità. Inoltre, ci sono sempre più bambini con disabilità in Europa: 1 bambino su 6 ha una qualche forma di disabilità.

Questa introduzione è stata scritta da una persona che ha qualche tipo di disabilità e quindi ha alcune idee su come aiutare le persone con disabilità.

Con il progresso della tecnologia, ora sono disponibili servizi e risorse più accessibili per assistere le persone con disabilità in Europa.

Le persone con disabilità in Europa stanno ricevendo molto sostegno da organizzazioni governative e aziende private a causa della crescente consapevolezza dell’importanza dell’inclusione. Con questa popolazione in crescita, c’è anche bisogno di innovazioni tecnologiche che possano aiutare a integrare le persone con disabilità nella società.

C’è un numero crescente di persone con disabilità in Europa e stanno diventando più visibili. I paesi europei stanno ora lottando per trovare politiche e strategie per aiutare queste persone e farle sentire incluse.

Si discute molto su quale sia il reale impatto della tecnologia sulla vita delle persone disabili. Ci sono anche molti dibattiti sul fatto che la tecnologia possa essere utilizzata come strumento per aiutare queste persone o se tolga loro risorse.

La Commissione Europea ha una certificazione chiamata Accreditation of Disability Management Professionals che è una raccomandazione per garantire che le persone con disabilità siano considerate professionisti nel loro campo e le loro esigenze siano soddisfatte.

Una delle difficoltà principali è che un paese potrebbe avere più di una disabilità. Quindi, mentre alcune persone con disabilità vivono da sole e possono gestire in modo indipendente, altre persone hanno bisogno di aiuto. È anche difficile acquisire disabilità quando sei un bambino o un neonato, quindi c’è molto lavoro da fare per i piani a lungo termine per “tutte le età”.

Alcuni paesi in Europa hanno fatto più di altri quando si è trattato di garantire l’accesso alle persone disabili e di offrire loro migliori opportunità.

L’Europa si sta muovendo verso una società più inclusiva e negli ultimi anni sempre più persone con disabilità hanno iniziato a sfruttare appieno il loro potenziale.

Ogni anno, migliaia di persone con disabilità in Europa hanno il diritto di accedere alle strutture educative, all’università o al mercato del lavoro. Tutto ciò di cui hanno bisogno è un po’ di assistenza come quella di uno scrittore di intelligenza artificiale.

La “roboticità”, ovvero la capacità delle macchine di agire in modo autonomo e sistematico, sta abilitando il mondo dell’automazione, che ha portato con sé diversi vantaggi. Tuttavia, ci sono anche domande su come la robotica potrebbe avere un impatto sul futuro, sia economicamente che socialmente.

Nel 2017 c’erano più di 7 milioni di persone con disabilità in Europa. Queste statistiche mostrano che c’è una crescita continua nel numero di persone che vivono con disabilità.

L’alto numero di persone disabili è correlato a bassi tassi di natalità tra i disabili e un’aspettativa di vita più lunga rispetto a quelli senza disabilità. Come suggeriscono queste statistiche, molti giovani con disabilità sono in grado di vivere la stessa vita dei loro coetanei senza disabilità. Ciò significa che devono utilizzare la tecnologia perché non possono manipolare oggetti, il che potrebbe portare a un ulteriore impatto sulla produttività e sulla società.

Questo articolo discute di come la tecnologia ha avuto un impatto sulla società in generale e in particolare su coloro che hanno disabilità a causa dell’aumento di una gamma di servizi come auto senza conducente e dispositivi intelligenti come Alexa di Amazon, Google Home ecc.
In passato, gli europei con disabilità hanno subito una discriminazione diffusa. Ma negli ultimi anni sono state adottate politiche che consentono alle persone con disabilità di accedere a condizioni di parità all’istruzione, al lavoro e alla società. Ciò ha portato ad un aumento della fiducia in se stessi tra le persone disabili e ad un maggiore rispetto per le loro opinioni

Oltre a poter prendere parte alla società e alla forza lavoro, c’è anche un impatto positivo sulla loro salute mentale. Queste politiche hanno portato a un aumento delle persone disabili che vivono con maggiore ottimismo sul loro futuro.

Ogni anno, sempre più persone con disabilità vengono registrate nei paesi europei. L’aumento è sei volte superiore al numero di persone con disabilità nel 1990.

In questa sezione possiamo scoprire quante persone hanno disabilità e quante di loro sono registrate nei paesi europei.

Le persone disabili in Europa non solo stanno crescendo di numero, ma stanno anche diventando più esigenti. Questi cambiamenti hanno aumentato il costo del sostegno ai disabili.

Secondo un nuovo commento dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA), una delle principali responsabilità dell’UE è garantire che le persone disabili possano godere di uguaglianza e diritti. I rappresentanti della FRA suggeriscono che, da un punto di vista legale, ciò significa che tutti i servizi pubblici devono integrare le persone disabili nella società e assicurarsi che siano in grado di partecipare alla società.

La facilità di accesso all’istruzione e all’assistenza sanitaria sta diventando una questione importante con molti governi che agiscono al riguardo. Ad esempio, la Germania ha speso 36 miliardi di euro nel corso del 2016-2017 per le pensioni di invalidità, mentre la Spagna ha stanziato 30 miliardi di euro nello stesso periodo.(Covil)

Articoli consigliati